Cane di Alain Delon ? Lui: “Uccidetelo se muoio prima io”

340

Cane di Alain Delon? Ne avrete sentito parlare. I cani dovrebbero essere i migliori amici dell’uomo. Spesso e volentieri vengono trattati come fossero esseri umani e si sa che se l’amicizia tra cane e padrone è forte. L’uno senza l’altro non può certo stare. Da questo a voler che il proprio cane muoia alla nostra morte però ce ne passa.

Intanto però è questa la dichiarazione che ha fatto l’ex attore francese Alain Delon. A bene 82 anni suonati, dopo 50 cani avuto nel corso della sua vita, ha trovato questo pastore belga Malinois, Loubo, e lo definisce come il suo “cane di fine vita“.

Beh “viso d’ angelo” ha espressamente dichiarato in un’intervista che se dovesse morire prima del suo Loubo, vuole che il cane venga soppresso, onde evitare un brutto destino al suo amico a 4 zampe.

Povero il cane di Alain Delon.

Certo detto così sembra un gesto d’amore senza precedenti, ma se più si va nel sottile è facile intuire che questo più che altro sia un gesto egoistico. Non a caso infatti la notizia sta smuovendo le critiche non solo della Francia ma del mondo intero. Va bene che Delon abbia una superficiale depressione, la cui cura migliore è proprio Loubo (insieme all’altro animale domestico quale il gatto) ma forse è proprio mancanza di lucidità volere la morte del proprio cane, per cui ha pensato bene di seppellirlo nella cappella della sua tenuta fatta apposta per i suoi amici domestici ( lì ci sono seppelliti già una trentina dei cani che ha avuto).

Alain Delon soffre un po’ di solitudine, i figli sono lontani e le sue uniche fonti di serenità sono proprio Loubo e il suo gatto.

Povero il cane di Alain Delon. Ma non è che niente niente Delon vuole far sopprimere Loubo alla sua morte perché ha paura della solitudine nell’aldilà?