La dittatura dei giornalisti in Italia: quanti ce ne sono in Parlamento

78

L’Italia è l’unico Paese nel quale esiste l’Ordine dei giornalisti. Istituito durante il Fascismo per controllare questa professione dal punto di vista deontologico, non è mai stato rimosso dai tanti governi della “democratica” Repubblica susseguitisi successivamente. Solo il Governo Monti provò a rimuovere l’ordine dei giornalisti pubblicisti, ma non se ne fece niente. Sarebbe stata cosa buona e giusta. Esso serve soprattutto a tanti siti web e giornali locali che sfruttano tanti giovani con la scusa di fargli avere poi il famigerato, e spesso inutile, tesserino (ma di questo tema ne ho parlato approfonditamente qui).

Il legame giornalismo-politica in Italia è molto forte. La politica influenza pesantemente il giornalismo e la libertà di stampa. Basta vedere come è messa da sempre la Rai (con un peggioramento, come vedremo, dovuto alla Legge Gasparri) e come i giornali percepiscano fondi pubblici per restare in piedi. Altrimenti morirebbero tutti o quasi. Ma anche i giornalisti sono molto influenti nella politica, basta vedere quanti ce ne sono nel Parlamento italiano.

CONTINUA A LEGGERE