Prima e dopo

38

Prima e dopo …

In fondo è uguale è un modo di dire non c’è prima e dopo se la vita non è fatta di interruzioni.

Bambino va a scuola, ragazzo, va a scuola giovane va a lavoro adulto va a lavoro.

La formazione di prima? Qual è.

Ricordi del passato visioni è psicologia pensiero visione ma non c’è un prima e un dopo.

Eri giovane, sei più adulto sei diventato? Rimane uguale. Fai altre cose. Facevo il cameriere. Facevi bene.

Ho fatto l’università. Hai fatto bene.

Hai più conoscenze sono quelle che riesci a fare.

Non si cambia. Non si diventa.

Come ci vedi nel 2020. Ci vedo a colori. Come ci vedi nel 1980 ci vedi a colori.

Come era il prato nel 1920 ? Verde. E’ certo che era verde.

La comunicazione era in bianco e nero la penna era stilografica la macchina da scrivere era meccanica.

Nel medioevo non c’era.

E’ un innovazione meccanica.

Di adesso un innovazione digitale.

Il prato? E’ verde. Nel medioevo è verde.

La violetta.

Mi è nata nel prato una violetta sono felice perché mi piacciono i fiori e ho dei miei pensieri.

E’ la violetta di prima o è la violetta di adesso?

E’ la violetta. E’ un fiore . E’ bello. O almeno a me piace.

La stella alpina, il cardo. sta in montagna. E’ sempre la stella alpina che almeno a me piace.

La stella alpina.

Non sono un medico.

Se non ci vedete non è colpa mia.

Il pesce sta nel mare come nel fiume i cavedani ,la carpa. Si mangia? Boh. Dipende.

Tu li mangi?

Alcuni li mangiano i pesci di fiume.