Appalti pubblici al MAGGIORE di Novara

Ancora tentativi di appalti irregolari all'Ospedale Maggiore di Novara...

538

La Federazione Sindacati Indipendenti continua a lavorare, con intraprendenza, sul versante degli appalti e sulle continue proroghe di contratti pubblici per beni e servizi.

Stavolta nel mirino della lente attenta del Segretario Territoriale di Federazione Giuseppa Maria Pace, è finita una delibera di aggiudicazione definitiva per l’affidamento del “Servizio di riparazione e manutenzione di apparecchiature radiologici occorrenti all’AOU Maggiore della Carità di Novara” .

Sulla scorta della deliberazione n. 92 del Direttore Generale che approvava l’avviso di manifestazione di interesse, senza verificare che lo stesso fosse viziato e contro legge, il Servizio di Tecnologie Biomediche dell’azienda ospedaliera, affida all’unica ditta (costituendo in raggruppamento temporaneo: HIGEA SPA  e MESA Italia S.r.l.) che ha presentato offerta economica il servizio in questione, ai sensi dell’ex art. 55 comma 6 del D.Lgs 163/2006. Importo di aggiudicazione € 3.840.000,00 + IVA.

Ma mettiamo alla luce i fatti:

  • 22 giugno: assegnato Appalto di € 4 milioni da AOU a HIGEA & Mesa
  • 28 luglio: immediata segnalazione di illecito comportante danno erariale da parte della FEDERAZIONE SINDACATI INDIPENDENTI – FSI NOVARA
  • 5 agosto: la AOU Maggiore della Carità annulla d’ufficio l’appalto !!

Con deliberazione n. 92 del 2 marzo 2016 la Direzione Generale ha adottato la procedura selettiva per l’affidamento di servizi di riparazione e manutenzione di apparecchi radiologici. Approvando conseguentemente, che gli affidamenti di tali servizi potevano essere esclusi dal D.Lgs 163/2006, in quanto soggetti a regime semplificato o alleggerito. Citando a sostegno le Direttive Europee 2014/20/UE e 2014/23/UE, autorizzava il servizio Tecnologie Biomediche a procedere per il conferimento dell’appalto, mediante procedura semplificata, per il rilevante importo presunto di gara di € 768.000/anno.

La FSI di Novara, terzo sindacato dell’azienda novarese per numero di voti nelle ultime elezioni RSU, da molto tempo si occupa di verificare l’operato dell’amministrazione, rispetto ad appalti e esternalizzazioni. Un tasto dolente dell’attuale amministrazione che ha trasformato l’azienda in una sorta di succursale dell’ufficio collocamento.

Il Segretario Territoriale, Giuseppa Maria Pace, ha trovato SCONCLUSIONATA l’interpretazione della Direzione Aziendale, che si poneva in contrasto netto con quanto normato dall’articolo 20 del Codice dei Contratti.

L’evidente errata interpretazione ha indotto il servizio acquisitore a procedere, per affidare l’appalto, mediante esperimento di procedura negoziata estremamente semplificata, preceduta da un avviso di dimostrazione di interesse pubblicato esclusivamente sul sito aziendale.

A tale avviso hanno risposto pochissime aziende, solo 2,  ed al momento della scadenza, un solo operatore economico raggruppato in ATI ha presentato la propria offerta = € 4.684.800.00 comprensiva di IVA al 22%, e con deliberazione 331/2016 aggiudicava alla ditta HIGEA & MESA l’appalto.

Utilizzando una forma di pubblicità sbagliata, l’Azienda commette una GRAVE VIOLAZIONE ! comportante l’ILLEGITTIMITA’ della procedura. Ma cosa ancora più grave: UN DANNO ERARIALE !!!

appalti sanitàSulla scorta di quanto previsto dall’allegato IIA, la FSI ha ravvisato la possibilità che, se fosse stato rispettato il Codice dei Contratti, il valore dell’aggiudicazione sarebbe potuto essere ben più basso, decisamente più basso!!

Dopo l’invio della segnalazione fatta dalla FSI alla Corte di Conti, all’ANAC, al Direttore Generale dr Moirano, al Collegio Sindacale, l’Azienda si ravvede e ammette che la deliberazione 331 è affetta da vizio di VIOLAZIONE DI LEGGE e che la procedura doveva prevedere la pubblicazione del bando o avviso nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea o nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

SE NON CI FOSSE LA FSI CHI CONTROLLEREBBE L’AZIENDA?

SENZA LA FSI, QUALCUNO HA CONTROLLATO L’AZIENDA?

SIAMO SICURI CHE HA CONTROLLATO??

 

Il Segretario Territoriale di Federazione Giuseppa Maria Pace