Come era il bagno negli anni sessanta? Tutti i segreti …

71

Come erano il bagno negli anni sessanta nel nostro quartiere?
La vasca era piccola e con il sedile, sembrava la vasca dei puffi.
Le piastrelle erano bianche tipo ospedale e arrivavano ad una certa altezza.
La specchiera sopra il lavandino era piazzata in alto rispetto alla mia bassezza e per guardarmi bene dovevo salire sopra lo sgabellino bianco che aveva i piedini in metallo.
Certamente non era molto stabile, ma io ero piccola e leggera.
Ricordo che gli Schiano avevano lo sgabellino ma il loro si apriva ed aveva un contenitore dove si potevano mettere le spazzole (sempre all’avanguardia loro!!!).
Comunque la specchiera era piazzata ad un’altezza che superava quelle delle piastrelle.
La nostra specchiera come tante altre aveva uno specchio non molto grande poi ai fianchi aveva due sportelli bianchi di plastica …brutti da impazzire.

Ma quella avevamo….

Miei fratelli entravano in bagno e non uscivano più…
Babbino aveva il fiuto del detective e non si capacitava cosa facessero in bagno, se entravano senza niente e poi dovevano essere sollecitati per uscire.
Ricordo che il controllava guardando dal buco della serratura e loro …..furbi mettevano davanti un asciugamano per non essere visti.
Perquisizione quando uscivano…e niente….
Poi babbino che era un volpino scoprì tutto. Tra la specchiera e le piastrelle c’era uno spessore dove si incastravano i giornaletti che miei fratelli si portavano in bagno per leggere….
Perchè babbino si incavolava?
Perchè anziché studiare leggevano i giornaletti e a scuola erano teste di rapa.
Ogni cosa che i miei fratelli architettavano veniva scoperta puntualmente da mio padre.

Babbino è sempre stato un genio!!!!


Come era il bagno negli anni sessanta? Tutti i segreti …

Articolo di Marinella Melis