Ottobre – di Folgòre da San Gimignano

105
Ottobre

D’ Ottobre nel contà, c’ha buono stallo,
e’ pregovi, figliuoi, che voi n’andate;
traetevi buon tempo ed uccellate
come vi piace, a piè ed a cavallo.
La sera per la sala andate a ballo,
e bevete del mosto ed inebriate,
ché non ci ha miglior vita, in veritate:
e questo è vero comʼè ’l fiorin giallo.
E poscia vi levate la mattina,
e lavatevi ʼl viso con le mani;
lo rosto e ’l vino è buona medicina.
A le guagnèle, starete più sani,
ca pesce in lag’ o fiume o in marina,
avendo meglior vita di cristiani!

– “Giuro sui vangeli: vivrete la migliore delle vite concesse agli uomini, se ve ne andrete in campagna a fare una vita sana”, dice Folgòre –

ʻSonetti dei mesi – Ottobre’
di Folgòre da San Gimignano